venerdì 11 novembre 2016 Chiavari

Il prof.re Cataldi a Chiavari per il convegno sul romanzo del Novecento

Organizzato da: G.B. Palumbo Editore

 

Presentazione


Il prof.re Cataldi a Chiavari per il convegno sul romanzo del Novecento

«Abbiamo qui le nostre vite, la vostra e la mia, ciascuna diversa e speciale, trascinata e libera. E di fronte a noi, nei libri sparsi sui banchi, altre vite, ora ridotte in forma di parole: intoccabili e limpide come un insetto imprigionato nell’ambra. Vite che possono restare mute eternamente, ciascuna con il suo segreto di dolore o di felicità; o che un gesto può illuminare, se spalanchiamo a una pagina e ci mettiamo a leggere. Quella voce che sentiamo dentro di noi viene da lontano: non è la nostra voce ma la voce di un altro. Non è veramente neppure la voce di un altro ma l’incontro fra la sua e la nostra. L’immagine che leggendo andiamo formando dentro di noi, e che prima di leggere non c’era, non corrisponde a un fantasma tornato a vivere per quel breve tempo; e non corrisponde però neppure ai nostri pensieri prima che quell’immagine andasse prendendo forma. È una costruzione nuova, quale si produce ad ogni incontro, e che va a occupare uno spazio nuovo nel nostro mondo interiore. Noi abiteremo quello spazio anche dopo aver chiuso il libro, anche quando la lettura sarà compiuta: potremo tornarci e strapparne un ricordo – un’immagine, un verso, un aggettivo, un’emozione –, divenuto nostro. Forse è questa l’esperienza della letteratura.

[…] L’esperienza della letteratura è allora forse quella forma enigmatica dell’altro che si è costruita in noi, e che, reciprocamente, noi abbiamo portato dentro il suo mondo; è questa immagine nuova che mette le nostre impronte in un canto di Dante e appanna del nostro fiato l’infinito silenzio di Leopardi. In quel foglio strappato scopriamo messa in salvo una possibilità dell’umano – l’incontro l’intesa il patto – che salva anche noi.»

da Pietro Cataldi, Questa è la civiltà. Una sera in una scuola serale, in www.laletteraturaenoi.it.

Programma


venerdì 11 novembre 2016

Teatro "Cantero" - Piazza Giacomo Matteotti, 23, 16043 Chiavari

  • 9:30

    Romanzo del Novecento


    Ore 09.30: Saluti delle autorità e del DS
    Apertura lavori
    Ore 10.00: Prof.  Gilberto Baroni, presidente Diesse Firenze: “I Colloqui fiorentini leggono Pirandello”
    Ore 10.45: Prof.  Marco Erba, scrittore, “Una scintilla di bellezza, la letteratura fra scuola e vita”
    Ore 11.30: Prof.  Carlo Bortolozzo, saggista e critico: “Raccontare il destino. L’ultimo Pavese”

    Interventi dei presenti

    Ore 13.00: Pausa pranzo
  • 15:00 Quale letteratura oggi

    Auditorium "San Francesco" - Piazzale San Francesco 1,16043 Chiavari


    Ore 15.00: Prof. Pietro Baroni, direttore de “I Colloqui fiorentini”:“Incontrare ed educare l’umano. Il lavoro dell’insegnante.”
    Ore 15.45: Prof. Guido Baldi, Università di Torino: ”L’attualizzazione dei classici”
    Ore 16.30: Prof. Pietro Cataldi, Università per stranieri di Siena: “Insegnare letteratura oggi”
    Ore 17.15: Prof. Corrado Bologna, Scuola Normale Superiore di Pisa: “Perché leggere i classici”
    Ore 18.00: Chiusura lavori

Dove


venerdì 11 novembre 2016

Teatro "Cantero"
Piazza Giacomo Matteotti, 23, 16043
Chiavari

Consulta le nostre
riviste online

Scopri tutte le nostre riviste:

articoli sulla scuola, su temi di letteratura o di ambito storico e altro ancora!

Consulta il
catalogo audiovisivi

Il mezzo audiovisivo può rappresentare un valido supporto didattico.

Scopri tutte le nostre collane!

Acquista online

Acquista on line i libri, gli audiovisivi e le riviste della casa editrice: promozioni e sconti riservati agli ordini effettuati dal nostro sito!

BNL POSitivity  - Visa - Mastercard