21 - 22 marzo 2017 Torino - Liceo Classico Statale “D’Azeglio”

Le forme del romanzo moderno: generi, temi, strutture

Corso di formazione per docenti delle scuole secondarie di secondo grado

Organizzato da:

G.B.Palumbo & C. Editore

Università degli Studi di Torino
Dipartimento di Studi Umanistici

Cidi
Centro Iniziativa Democratica Insegnanti - Torino

Liceo Classico Statale “D'Azeglio” - Torino

Rappresentante di zona:
Rcservices Scuola s.r.l.
Via Unità d'Italia, 140, 10098 GRUGLIASCO
Telefono : 011-7706082
Email: rcservices@rcscuola.com

 

Presentazione


Le forme del romanzo moderno: generi, temi, strutture

Perché il romanzo è il genere egemone della modernità? Quali sono stati i suoi momenti di svolta?
Che posto può e deve avere nell’insegnamento scolastico? In che modo leggere e analizzare romanzi contribuisce a potenziare le competenze di scrittura?
Il convegno intende dare risposta a queste domande. Nella scuola la letteratura moderna e contemporanea è la più trascurata e ignorata. Il convegno si propone anche di colmare questo vuoto, coniugando ricerca e didattica, attraverso due modalità: le relazioni di alcuni dei maggiori studiosi italiani, e il lavoro collaborativo sui testi, svolto nei laboratori.

Paul Nash, Paesaggio da un sogno, 1936-38. Londra, Tate Gallery.

Il corso di aggiornamento prevede una durata di 20 ore, ripartite in 6 ore di lavoro online e 14 in presenza.
L’incontro in presenza approfondirà alcune questioni-chiave del genere romanzo e delle sue trasformazioni lungo quell’arco temporale che va dalla modernità alla contemporaneità.
Il corso prevede:

  • 6 ore di lavoro individuale online per acquisire le conoscenze di base e prendere visione dei testi e dei materiali predisposti dai tutor in previsione del lavoro laboratoriale in presenza: il docente che si iscrive al corso ha accesso ad una piattaforma digitale di formazione in cui può reperire e studiare i materiali.
  • 14 ore in presenza (vedi programma).

 

Il corso è gratuito e a numero programmato per 100 docenti.
Le iscrizioni saranno aperte fino ad esaurimento posti ed entro il 13 marzo 2017.
per informazioni:
eventi@palumboeditore.it / telefono: 091588850
Il CIDI è soggetto quali cato per l’aggiornamento e la formazione del personale della scuola secondo la DM 170/2016 ed è inserito nell’elenco degli Enti accreditati/ quali cati pubblicato dal MIUR in data 23/11/2016.
I docenti partecipanti potranno pertanto richiedere l’esonero per le giornate di svolgimento del corso. Sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.
Per informazioni:
Magda Ferraris (presidente CIDI Torino) magdaferraris@gmail.com

Programma


martedì 21 marzo 2017

Liceo Classico Statale “D’Azeglio” - via Giuseppe Parini, 8 Torino

  •  


    Ore 08.30 - 09.15
    Accoglienza e registrazione dei partecipanti

    Ore 09.15-10.00 

    Saluti e introduzione ai lavori
    Magda Ferraris Presidente CIDI Torino
    Massimiliano Tortora Università degli Studi di Torino

    Ore 10.00 - 10.30
    Giorgio Ficara Università degli Studi di Torino
    Breve storia del romanzo

    Ore 10.30 - 11.00
    Beatrice Manetti Università degli Studi di Torino
    Il romanzo delle donne nel secondo Novecento

    Ore 11.00 - 11.30
    Coffee break

    Ore 11.30 - 12.00
    Pietro Cataldi Università per stranieri di siena
    La figura dell’inetto nel romanzo modernista

    Ore 12.00 - 12.30
    Mario Ambel
    Direttore ‘Insegnare’, CIDI
    Il romanzo e la scuola

    Ore 12.30 - 13.00
    Dibattito
    coordina Massimiliano Tortora

    Ore 13.00 - 14.00
    Pausa pranzo

    Ore 14.00 - 18.30
    Laboratori paralleli

    I corsisti parteciperanno a quattro seminari laboratoriali, che avranno lo scopo di riflettere sul romanzo moderno; ciascuno dei gruppi laboratoriali lavorerà su testi esemplari della letteratura e sulle strategie didattiche con l’obiettivo di costruire un percorso da utilizzare in classe.

    Dalle ore 16.30 è previsto un coffee Break

    Laboratori paralleli

    Laboratorio 1
    Tre modi (che non si escludono) di insegnare il romanzo di formazione
    Attraverso l’analisi di alcuni testi esemplari della modernità e della contemporaneità, si sperimenteranno tre possibili modi di insegnare il romanzo di formazione nel passaggio dall’Ottocento al Novecento, dal genere al tema, dalla letteratura al mondo.
    Testi
    Charlotte Brontë, Jane Eyre
    Gustave Flaubert, L’educazione sentimentale
    Jerome David Salinger, Il giovane Holden
    David Grossman, Qualcuno con cui correre
    Zygmunt Bauman, Il disagio della postmoderni
    Tutor Emanuela Annaloro Docente di Lettere, Palermo

    Laboratorio 2
    Insegnare il modernismo
    Il laboratorio si concentrerà sulla categoria di modernismo letterario. Attraverso un percorso fondato su testi letterari ma aperto all’interdisciplinarità (storia dell’arte, architettura, cinema) verrà elaborata una proposta didattica sul modernismo, con una particolare attenzione al caso italiano. Insegnare il modernismo permetterà di ampliare il canone presentato a scuola, ma anche di capire meglio il ruolo culturale dell’italia in un contesto internazionale.
    Testi
    Franz Kafka, La condanna
    Luigi Pirandello, Il figlio cambiato
    Tutor Valentino Baldi Università di Malta

    Laboratorio 3
    La svolta del 1963: il romanzo italiano tra realismo e sperimentalismo
    Gli anni Sessanta segnano una svolta nella storia del romanzo, che vede l’affiorare di nuove istanze sperimentali. Questo laboratorio si propone di analizzare in modo collaborativo tre romanzi significativi, tutti usciti in volume nel 1963. Le coordinate, l’immaginario, le forme e le tendenze del romanzo contemporaneo saranno ricostruiti partendo dalla concretezza formale e contenutistica di questi testi esemplari.
    Testi
    Beppe Fenolio, Una questione privata
    Carlo Emilio Gadda, La cognizione del dolore
    Italo Calvino, La giornata di uno scrutatore
    Tutor Claudia Carmina Palumbo Editore

    Laboratorio 4
    Scrivere nella lingua degli altri: dentro il romanzo
    iI laboratorio vuole proporre un metodo di insegnamento della letteratura fondato sulla sinergia tra lettura e scrittura: una gamma di attività di riscrittura e scrittura creativa concepite come strumenti per leggere, capire, interpretare attraverso l’esperienza diretta, personale e condivisa, della “lingua degli altri”. I partecipanti saranno coinvolti attivamente nella progettazione collaborativa di un intervento didattico dedicato al grande romanzo di Italo Svevo La coscienza di Zeno, messo a contatto con due opere del nuovo millennio.
    Testi
    Italo Svevo, La coscienza di Zeno
    Igiaba Scego, La mia casa è dove sono
    Jhumpa Lahiri, In altre parole
    Tutor Marianna Marrucci Docente di Lettere, Siena

mercoledì 22 marzo 2017

Liceo Classico Statale “D’Azeglio” - via Giuseppe Parini, 8 Torino

  •  


    Ore 14.00 - 17.15
    Laboratori paralleli
    I corsisti proseguono il lavoro nei quattro seminari laboratoristi.

    Ore 17.15 - 17.30
    Coffee Break

    Ore 17.30 - 18.30
    Restituzione e conclusione dei lavori
    coordina Massimiliano Tortora

Dove


martedì 21 marzo 2017

Liceo Classico Statale “D’Azeglio”
via Giuseppe Parini, 8
Torino

mercoledì 22 marzo 2017

Liceo Classico Statale “D’Azeglio”
via Giuseppe Parini, 8
Torino

Consulta le nostre
riviste online

Scopri tutte le nostre riviste:

articoli sulla scuola, su temi di letteratura o di ambito storico e altro ancora!

Consulta il
catalogo audiovisivi

Il mezzo audiovisivo può rappresentare un valido supporto didattico.

Scopri tutte le nostre collane!

Acquista online

Acquista on line i libri, gli audiovisivi e le riviste della casa editrice: promozioni e sconti riservati agli ordini effettuati dal nostro sito!

BNL POSitivity  - Visa - Mastercard